INNOMED-UP

INNOMED-UP
Promuovere l’economia circolare attraverso l’innovazione
delle industrie creative nelle città Mediterranee

Il progetto INNOMED-UP è attuato nell’ambito del Programma ENI CBC Bacino del Mar Mediterraneo 2014-2020. Il progetto ha un budget totale di 3.2 milioni di euro, di cui 2,8 milioni di euro finanziati dall’Unione Europea attraverso lo Strumento Europeo di Vicinato.

INNOMED-UP – Il concetto chiave
La crescente produzione di rifiuti nelle città del Mediterraneo richiede azioni efficaci e urgenti. I principi dell’economia circolare possono offrire una soluzione a questo problema. Data l’alta percentuale di prodotti creati dalle industrie creative e culturali (CCI) in ambito urbano, il coinvolgimento di queste in percorsi di economia circolare è fondamentale. Nonostante alcune disparità tra le città del nord e del sud del Mediterraneo, queste condividono alcune caratteristiche culturali comuni. La valorizzazione della loro identità comune attraverso l’integrazione dei principi dell’economia circolare nei processi produttivi, può favorire la creazione di ambienti e comunità resilienti nelle città mediterranee, stabilendo un contesto favorevole alla creazione di cluster di imprese creative e culturali. INNOMED-UP lavorerà con le industrie creative e culturali per spingere le economie urbane verso paradigmi di produzione e consumo circolari che facciano un miglior uso delle risorse materiali e favoriscano l’innovazione delle PMI, il trasferimento di conoscenze tra città mediterranee, l’inclusione sociale e il coinvolgimento dei cittadini. Il progetto lavorerà a livello transfrontaliero per favorire lo sviluppo tecnologico sostenendo al contempo i tradizionali schemi di cooperazione organizzativa e le pratiche di riciclaggio che i paesi europei hanno abbandonato.

INNOMED-UP objectives
L’obiettivo generale del progetto è proporre una strategia per le città mediterranee, in cui le PMI del settore culturale e creativo (CCI) creino dei cluster di economia circolare a livello locale e partecipino a reti di innovazione transfrontaliere promuovendo così l’inclusione urbana e sociale. Questo obiettivo sarà raggiunto attraverso i seguenti obiettivi specifici:

  • La creazione di cluster di imprese nel settore delle industrie creative e culturali nei centri storici del Mediterraneo che promuovono la rivitalizzazione urbana e l’integrazione sociale. Il networking a livello transfrontaliero per l’accesso alla conoscenza e l’innovazione. Il sostegno alla simbiosi industriale, all’economia sociale e agli schemi transfrontalieri. Le sinergie con i governi locali e le parti interessate.
  • L’accesso delle PMI del settore creativo e culturale a nuove conoscenze esterne dal settore della ricerca, dell’istruzione e da esperti in materia di economia circolare e formazione sull’uso di nuove tecnologie e strumenti intelligenti per accelerare l’innovazione e aumentare la competitività. La fornitura di nuovi prodotti innovativi e nuovi modelli di business per le PMI del settore CCI basati sul concetto di economia circolare.
  • La promozione dell’impegno sociale in pratiche di economia circolare attraverso sei gruppi di casi studio e il coinvolgimento attivo delle parti interessate e delle comunità locali. Aumentare le opportunità di lavoro. Valorizzare l’imprenditoria sociale cooperativa e la condivisione dell’economia. Promozione di politiche di inclusione sociale e di uguaglianza di genere.

Principali risultati attesi
INNOMED-UP mira a ottenere i seguenti risultati:

  • La rivitalizzazione dei centri urbani attraverso l’adozione dei principi dell’economia circolare da parte delle industrie culturali e creative.
  • L’utilizzo e la promozione del know-how locale.
  • La produzione di nuove reti e cluster di collaborazione.
  • La produzione di nuovi prodotti innovativi a partire da materiali riciclati / recuperati.

L’adozione di procedure di economia circolare all’interno delle industrie culturali e creative migliorerà la gestione dei rifiuti grazie all’assorbimento tecnologico e al conseguente trasferimento di conoscenze innovative, trasformando le città mediterranee in territori più resilienti. L’implementazione di queste procedure dovrebbe promuovere l’occupazione di esperti scientifici e personale tecnico mentre le PMI trarranno vantaggio dalle opportunità di ricerca generate dai cluster e dai voucher di innovazione che gli permetteranno di acquisire attrezzature e supporto tecnico specializzato. INNOMED-UP lavorerà con le industrie creative e culturali per spingere le economie urbane verso paradigmi di produzione e consumo circolari che includano l’uso ottimale delle risorse, il miglioramento dell’innovazione delle PMI, il trasferimento delle conoscenze tra le città, l’inclusione sociale e il coinvolgimento dei cittadini. Il progetto lavorerà a livello transnazionale sostenendo sia gli sviluppi tecnologici (come le moderne procedure di riciclo, piattaforme informative tecnologiche, ecc.) sia le pratiche di riciclaggio tradizionali.

Più specificamente il progetto svilupperà:

  • 1 modello per le città del Mediterraneo per favorire l’economia circolare nella pianificazione urbana.
  • 6 seminari SWOT e PEST in ogni città partecipante.
  • 4 seminari sulla circolarità socio-urbana ad Atene, Hebron / Nablus, Palermo e Amman.
  • 6 percorsi per la creazione di cluster di reti di industrie creative e culturali e di filiere esistenti.
  • 6 cluster pilota di PMI nel settore delle industrie creative e culturali stabilite in città storiche mediterranee selezionate.
  • 2 strumenti prototipali intelligenti per la raccolta dei rifiuti (smart bike e cestino della spazzatura intelligente).
  • 1 sistema informativo centrale per monitorare la raccolta dei rifiuti.
  • 1 archivio open source per progetti circolari e toolkit di eco-design.
  • 27 prodotti e servizi innovativi pilota.
  • 2 mercati aperti di riuso per favorire il riciclo e l’uso creativo di rifiuti o materiali indesiderati
  • € 205.000 di finanziamenti alle PMI sotto forma di voucher di innovazione e tutoraggio.

INNOMED-UP in cifre

0
MESI
0
PARTNERS
0
CITTÀ
0
PAESI

Gruppi target e beneficiari finali di INNOMED-UP:

  • 60 PMI nel settore delle industrie creative e culturali coinvolte in attività di formazione sull’economia circolare,
  • Istituti di istruzione superiore,
  • Specialisti in ricerca e sviluppo,
  • Disoccupati ed persone a rischio di esclusione sociale (principalmente giovani e donne),
  • Autorità regionali e locali,
  • Politici,
  • Oltre 3.000 cittadini.

La comunità delle industrie creative e culturali è il gruppo target che sarà raggiunto e coinvolto in tutte le fasi del progetto attraverso una efficace comunicazione e cooperazione bilaterale che porti al potenziamento dei cluster di industrie creative e culturali. Azioni specifiche saranno dedicate all’inclusione di donne e di giovani che rappresentano una percentuale significativa della comunità delle industrie creative e culturali.

Struttura INNOMED-UP

Obiettivo tematico: A.2 – Sostenere l’educazione, la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione (promuovere lo sviluppo sociale ed economico.
Priorià: A.2.2 – Sostenere la ricerca e l’innovazione delle PMI.
Durata del progetto: 1° settembre 2019 – 31 agosto 2022.

Link al progetto:
INNOMED-UP

Il progetto è promosso dall’ente capofila:
Università Tecnica Nazionale di Atene – NTUA

Partners:
Environmental Planning Engineering and Management – EPEM
Comune di Prato
Centro di Ricerche Economiche e Sociali per il Meridione – CRESM
Comune di Tunis
Università di Birzeit – BZU
Future Pioneers for Empowering Communities’ Members in the environmental and educational fields – FPEC



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *